Recupero crediti

Il servizio di recupero crediti offerto è composto dalle seguenti prestazioni:

  • Ricevimento documenti comprovanti il credito;
  • Analisi della pratica;
  • Indagine sul debitore;
  • Rintraccio del debitore;
  • Verifiche circa le possibilità economiche del debitore;
  • Recupero credito;
  • Relazione e consegna della somma incassata;
  • Relazione conclusiva con consigli su come procedere anche in caso di impossibilità nel recuperare il richiesto.

Le PRINCIPALI CATEGORIE DI RECUPERO CREDITI sono :

1) BUSINESS TO BUSINESS:
Recupero crediti Commerciale: quando un’azienda vanta crediti verso altre imprese (Produttore vs. Rivenditori, Grossista vs. Dettaglianti ecc.);
Recupero crediti Finanziario: quando una Società Finanziaria (istituto di credito, Finanziaria, Leasing Company…) vanta un credito verso imprese;

2) BUSINESS TO CONSUMER:
Recupero crediti Commerciale: quando un’azienda vanta crediti verso consumatori finali che siano persone fisiche e non giuridiche;
Recupero crediti Finanziario: quando una Società Finanziaria (istituto di credito, Finanziaria …) vanta un credito verso soggetti privati;

3) il credito tra persone private (es. credito maturato per contratti di locazione non onorati);

4) il credito che vede contrapposti amministrazioni statali o locali e persone fisiche o giuridiche.

OGNI TIPOLOGIA DI CREDITO NECESSITA DI UNA SPECIFICA LAVORAZIONE.

COME SI SVOLGE L’AZIONE DI RECUPERO CREDITI

  1. Per prima cosa si rende necessario verificare che il credito sia realmente certo, liquido ed esigibile. Tale verifica si esegue attraverso l’analisi di tutta la documentazione fornita dal creditore. La valutazione e il controllo sono volte ad impedire di richiedere somme di denaro a chi ha già pagato oppure di verificare che il credito non sia caduto in prescrizione.
  2. Per seconda cosa è obbligatorio distinguere le azioni su aziende da quelle sui privati, in quanto si devono attivare procedure sia di recupero che di eventuale rintraccio ed informative differenti.
  3. Per terza è necessario entrare in contatto con il debitore per capire quali sono le sue intenzioni e se è possibile arrivare ad una soluzione.

Tale operazione viene eseguita in un primo step, attraverso l’invio delle raccomandate previste per legge : comunicazioni di messa in mora del debitore (ossia una comunicazione inviata con Raccomandata A/R o PEC in cui si richiede al debitore la corresponsione della somma dovuta (maggiorata d’interessi e spese) specificando la data ultima entro cui eseguire il versamento).Se tale strumento non fosse sufficiente, si attiverà la procedura giudiziale.

Prima di effettuare la notifica dell’atto giudiziario richiesto dalla natura del credito e dalla documentazione in possesso del creditore si procederà:

a) rintracciare anagraficamente e/o reperire informazioni personali sul debitore;

b) eseguire i controlli camerali e informativi, nel caso di un’azienda, per verificare la composizione sociale e i dati effettivi dell’impresa;

c) eseguire visure ipocatastali per accertare la consistenza del patrimonio immobiliare del debitore;

d) eseguire visure presso enti previdenziali per verificare eventuali redditi da lavoro dipendente del debitore;

e) ogni altra visura e/o ispezione presso Enti pubblici e privati al fine di individuare l’effettiva consistenza del patrimonio del debitore.

Tali preliminari attività consentono di rendere più efficace l’azione di recupero del credito e di ridurne i tempi e i costi a tutto vantaggio del cliente.

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIU’

 

 

torna su

Richiesta appuntamento

scrivici o contattaci telefonicamente per fissare un appuntamento presso lo studio legale
Privacy Policy Cookie Policy