News

News/Lesioni micro-permanenti: danno risarcibile anche senza referti strumentali?

La norma (art. 139 Cod. Ass.) subordina la risarcibilità delle lesioni di lieve entità ad un “accertamento medico legale”; tale espressione deve interpretarsi nel senso che il danno biologico permanente vada acclarato con l’applicazione rigorosa dei criteri insegnati dalla medicina legale, non limitati però ai soli referti di esami strumentali, ma ammettendo anche fonti di prova diverse, come le presunzioni (purché gravi, precise e concordanti).
Così ha deciso la Corte di Cassazione con la sentenza 29/11/2019 n. 31072 , dando seguito ai propri precedenti in tema di risarcibilità dei micro-danni conseguenti a sinistri stradali.

News/Foto dei minori: la nuova compagna del padre può pubblicarle?

La pubblicazione delle foto ritraenti i minori, in assenza del consenso espresso da entrambi i genitori esercenti la responsabilità genitoriale è illecita, deve dunque essere ordinata alla compagna del padre, anche in via d’urgenza ex art. 700 c.p.c., l’immediata rimozione delle immagini ritraenti i di lui figli minori dai social network alla stessa riferibili, con contestuale condanna ex art. 614-bis c.p.c. al pagamento a favore dei minori di un importo di € 50,00 per ogni giorno di ritardo nella rimozione o per ogni successiva pubblicazione non espressamente autorizzata.

News/Rivoluzione industriale 4.0; innovazione tecnologica e diritto del lavoro

La rivoluzione industriale 4.0 non è quindi la fine del lavoro ma un periodo di transizione verso nuovi modi di guardare al lavoro che passa altresì da un cambio di mentalità. È fondamentale quindi rinnovare i percorsi formativi e il sistema scolastico, tenendo conto che il lavoro di domani non potrà essere più ripetitivo e procedurale, ma sarà basato sulla creatività, l’intraprendenza, la progettazione e l’adattabilità

News/Canone Rai arretrato: cartella annullata se debito è inferiore a 1000 euro

“I debiti di importo residuo, alla data di entrata in vigore del presente decreto, fino a mille Euro, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, ancorchè riferiti alle cartelle per le quali è già intervenuta la richiesta di cui all’art. 3, sono automaticamente annullati.

News/Caratteristiche del danno da mobbing lavorativo

Il mobbing lavorativo può ben essere costituito da atti leciti, ripetuti con intento vessatorio, ossia con animus nocendi. E’l’intento psicologico di arrecare danno (ingiusto) a rendere rilevanti ai fini del mobbing atti di per sé stessi leciti. In altri termini, azioni lecite, organizzate in sequela, con intento vessatorio, degradano ad azioni illecite, idonee a cagionare un danno che altrimenti non sarebbero in grado di causare

News/Gravidanza. Tri-test: medico responsabile se non approfondisce.

Il medico ha sempre l’obbligo di informare, in modo completo e adeguato, il paziente, sia nella fase di diagnosi che di cura. Egli, pertanto, è tenuto a palesare alla donna, in stato di gravidanza, la possibilità di sviluppare e approfondire il “tri-test” (ossia l’esame volto a scoprire le possibili anomalie del feto), indicando i margini di errore dell’esame e i vantaggi (o svantaggi) di un approfondimento.

News/Colpa medica. Quando è risarcibile il cd “danno da perdita di chance”.

La chance si identifica con l’incertezza del risultato, in cui il danno coincide con la perdita del risultato stesso. Il pregiudizio incide su una situazione soggettiva rilevante, come il diritto alla salute, inoltre, per essere tale, deve trattarsi di una lesione apprezzabile, seria e consistente; in quanto non si tratta di un danno in re ipsa.

News/TARI per i non residenti. Obbligo di riduzione dell’importo del tributo

Nonostante il legislatore nazionale abbia accordato ai Comuni una certa discrezionalità in ordine alla regolamentazione del tributo Tari e qualificato come facoltative talune tipologie di “riduzioni” della relativa misura, obbligatoria e non facoltativa si rivela la riduzione d’importo per un utilizzo saltuario/stagionale della seconda casa, rispetto all’importo annuale dovuto dai residenti stabili, giacché risulta conseguente all’applicazione del principio di proporzionalità del tributo (non solo ma anche) alla “quantità e qualità dei rifiuti” prodotti e alla minor fruizione da parte del contribuente stagionale del servizio di raccolta (con conseguente minor aggravio di costo per il Comune).

torna su

Richiesta appuntamento

scrivici o contattaci telefonicamente per fissare un appuntamento presso lo studio legale
Privacy Policy - Cookie Policy