Vaccino Covid e consenso degli anziani ospiti delle rsa

STUDIO LEGALE GAUDIELLO
TEL: 0824 29914
CELL: 393 9271233
EMAIL: INFO@STUDIOLEGALEGAUDIELLO.IT

VACCINO COVID19. Un vademecum affiancato ad una casistica per "fornire agli operatori sanitari", in particolare a quelli che operano nelle RSA, e "agli amministratori di sostegno e a tutti soggetti investiti di poteri di rappresentanza legale delle persone incapaci, l'indicazione pratica delle regole di comportamento da seguire" per le vaccinazioni anti-Covid, quando si hanno di fronte persone non capaci di esprimere il consenso. Lo ha predisposto l'ottava sezione civile del Tribunale di Milano.

Per gli “operatori sanitari” delle strutture per anziani, infatti, spiega il Tribunale nel documento, potrebbero esserci “vari problemi di corretta interpretazione ed applicazione della norma, emanata per fronteggiare in tempi rapidissimi una situazione del tutto inedita“. E ciò dal momento che “per scelta del legislatore si è individuata nel giudice tutelare l’autorità giurisdizionale che, in taluni, limitati casi, è chiamata a convalidare l’operato dei soggetti deputati ad esprimere il consenso”. Nel documento vengono riportati una decina di esempi ‘di scuola’ con indicazioni sulle regole “da seguire nei diversi casi che, per quanto è prevedibile, si potranno verificare”.

Tra i soggetti che possono rilasciare il consenso per persone incapaci, privi di amministratori di sostegno o tutori legali, ci sono anche "i direttori Sanitari o i responsabili medici delle rsa o i direttori sanitari delle Asl (Ats)".
Per esempio, nel caso di un ospite di rsa incapace "con coniuge, convivente ovvero parenti fino al terzo grado" e per il quale "risulti il dissenso alla vaccinazione" il direttore sanitario o della struttura, "se ritiene invece che il vaccino sia appropriato e necessario", può presentare ricorso al giudice tutelare per "ottenere l'autorizzazione a procedere".
Vaccino Covid, il caso del consenso degli anziani incapaci che sono ospiti delle rsa
In questi giorni è stata sollevata, soprattutto in Piemonte, la questione .

Consenso informato, vaccino anti-COVID19: vademecum del Tribunale di Milano
Il Tribunale di Milano ha predisposto un vademecum con le indicazioni a cui gli operatori sanitari dovranno attenersi al fine di attuare correttamente la disciplina introdotta al d.l. n. 1/2021 per la manifestazione del consenso al trattamento sanitario con il vaccino anti-COVID19.

Il Legislatore ha individuato nel giudice tutelare l’autorità giurisdizionale che è chiamata a convalidare l’operato dei soggetti deputati ad esprimere il consenso informato per la vaccinazione. Tanto premesso, al fine di agevolare la corretta interpretazione ed applicazione della norma, il documento predisposto dal Tribunale riporta una casistica operativa per la vaccinazione degli ospiti delle RSA, fornendo l’indicazione pratica delle regole di comportamento che gli operatori sanitari, gli amministratori di sostegno e tutti i soggetti investiti di poteri di rappresentanza legale delle persone incapaci dovranno seguire nei diversi casi che si potranno verificare.
Il documento chiarisce anche quali sono i soggetti che possono rilasciare il consenso informato per la vaccinazione contro il Coronavirus:
- gli ospiti stessi in caso siano capaci;
- gli ospiti parzialmente capaci assistiti dagli ADS;
- gli amministratori di sostegno in caso di amministrazione di sostegno in rappresentanza per il rilascio di consenso informato sanitario stabilita con il decreto di nomina;
- i tutori in caso di interdizione o i curatori in caso di inabilitazione;
- i fiduciari designati ex l. n. 219/17 in caso di ospite divenuto incapace;
- i direttori sanitari o i responsabili medici delle RSA e, in loro assenza, i direttori sanitari delle ASL (ATS) o i delegati.

Scarica qui ⇒ Vademecum del Tribunale di Milano


Lo Studio Legale Gaudiello è a vostra completa disposizione, chiunque può rivolgersi per qualsiasi dubbio, chiarimento e problema legale, contando su un’assistenza tempestiva gratuita e altamente professionale.
Raccontaci la tua storia attraverso il sito o Contattaci per un parere: info@studiolegalegaudiello.it .
Qualora necessiti di una assistenza legale potrai richiedere (anche online) un preventivo di spesa gratuito e non impegnativo


torna su

Richiesta appuntamento

scrivici o contattaci telefonicamente per fissare un appuntamento presso lo studio legale