Il 3 Novembre è il click day. Bonus bici e monopattini. Ecco la procedura

STUDIO LEGALE GAUDIELLO
TEL: 0824 29914
CELL: 393 9271233
EMAIL: INFO@STUDIOLEGALEGAUDIELLO.IT

Il ministero dell’Ambiente ha deciso che le richieste per l’incentivo fino a 500 euro per chi ha acquistato biciclette, anche a pedalata assistita, e monopattini potranno essere fatte da domani 3 novembre (click day) in base dell’ordine di inserimento delle fatture sulla piattaforma approntata appositamente sul sito del ministero, e non sulla base della data delle fatture, tuttavia l’impegno rimane quello di soddisfare tutte le richiese.

Finora sono stati stanziati per il bonus bici acquistate dal 4 maggio al 31 dicembre 210 milioni di euro. Il bonus copre il 60% dell’acquisto fino a un massimo di 500 euro. Per chi richiederà il bonus, il governo ha stanziato un pacchetto di 210 milioni di euro, ma non esistono statistiche sul numero di ipotetiche domande in entrata. I soldi, quindi, potrebbero non bastare per tutti

 

Qual'è la procedura per ottenere i 500 euro?

A partire da domani 3 Novembre dal sito del ministero dell'Ambiente ⇒https://xn--buonomobilit-99a.it/ sarà attivata la piattaforma per ricevere gli indennizzi fino a 500 euro per l'acquisto di biciclette, monopattini o altri micro veicoli.

La stessa Ancma ha invitato i cittadini a «prepararsi e approcciare la procedura con rigore e tempestività», attivando l’identità Spid con cui accedere alla piattaforma, scannerizzando il documento di acquisto e predisponendo le coordinate bancarie per il rimborso. L’identità Spid sarà necessaria anche per coloro che non hanno ancora effettuato l’acquisto e che chiedono quindi il voucher da spendere entro il 31 dicembre. Anche se non tutti i rivenditori sembrano intenzionati ad accettarlo, visto che l’adesione a questa seconda fase è volontaria per i dettaglianti.

Come anticipato  solo a partire da domani (e fino al 31 dicembre) sarà possibile registrarsi sul portale del ministero dell’Ambiente.

  • Chi ha già acquistato bici o monopattini potrà così “caricare” la fattura o lo scontrino parlante per vedersi accreditato sul proprio conto corrente il rimborso fino a 500 euro;
  • Chi deve ancora comprare il mezzo o usare uno dei servizi previsti dal programma si vedrà riconosciuto il buono mobilità (sempre di 500 euro) che varrà come sconto sul prezzo di acquisto.

Il programma copre spese per il periodo che va dal 4 maggio scorso e arriva a fine anno (31 dicembre 2020).

NB: Si parla di "click day" perché da martedì i rimborsi non seguiranno un flusso cronologico in base alle fatture rilasciate o agli scontrini parlanti, ma chi per primo farà richiesta potrà ottenere i soldi

 

Chi saranno i beneficiari?

Il bonus è rivolto ai cittadini maggiorenni con residenza (e non domicilio)

  • -nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50mila abitanti),
  • -nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50mila abitanti),
  • -nei Comuni con popolazione superiore a 50mila abitanti e
  • -nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50mila abitanti)

Per il bonus non sono previsti tetti di reddito. Per ottenerlo (una sola volta) bisogna inoltre avere più di 18 anni .

 

Qual'è il tetto massimo?

Il buono mobilità copre il 60% della spesa sostenuta e, comunque, non può superare i 500 euro.

 

E' indispensabile lo Spid?

Sarà possibile accedere al portale dal 3 novembre (sessanta giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto attuativo del programma, avvenuta il 5 settembre). Per farlo è necessario però disporre delle credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), nato nel marzo 2016 per consentire ai cittadini di accedere ai servizi della pubblica amministrazione con una sola password. Chi non ne è in possesso, dovrà farne richiesta prima.

È importante sapere che dopo il 3 novembre( click day) gli acquisti di bici o altri dispositivi potranno avvenire solo in negozi convenzionati con il Governo, che rilascerà dei voucher online con i quali ottenere uno sconto del 60% in cassa

 

Come avviene il rimborso?

Entro 15 giorni dalla sottomissione della domanda, i cittadini dovrebbero ricevere il proprio rimborso direttamente sul conto corrente indicato.

 

E' prevista una scadenza del buono?

Una volta ottenuto, il buono mobilità va utilizzato entro trenta giorni. In caso di annullamento il beneficio però non va perduto: con le stesse procedure si può chiedere il bonus sostitutivo. L’istanza di rimborso per chi ha già acquistato mezzi o servizi va presentata entro il 3 gennaio 2021 (vale ma dire sessanta giorni dalla operatività dell’applicazione web che è il 4 novembre).

Ma bisogna ricordarsi di registrarsi al portale entro la fine dell’anno!


Lo Studio Legale Gaudiello è a vostra completa disposizione, chiunque può rivolgersi per qualsiasi dubbio, chiarimento e problema legale, contando su un’assistenza tempestiva gratuita e altamente professionale.
Raccontaci la tua storia attraverso il sito o Contattaci per un parere: info@studiolegalegaudiello.it .
Qualora necessiti di una assistenza legale potrai richiedere (anche online) un preventivo di spesa gratuito e non impegnativo


torna su

Richiesta appuntamento

scrivici o contattaci telefonicamente per fissare un appuntamento presso lo studio legale